Passa ai contenuti principali

Ascoltare la "vera" voce di un antico sacerdote egizio


 

La scienza, quella vera, non ha dogmi e non ha limiti. Ma soprattutto è scoperta, curiosità, e spesso è saper guardare al passato per andare avanti. Questa volta un team di scienziati è tornata indietro al tempo dell’antico Egitto ed ha recuperato un frammento di storia tramite un uso mirato della tecnologia.

Il team internazionale e interdisciplinare, guidato da David Howard, professore di ingegneria elettronica alla Royal Holloway, ha utilizzato la tecnologia della tomografia computerizzata (TAC) per misurare le dimensioni del tratto vocale di Nesyamun, la mummia di un sacerdote che ha trascorso circa due secoli in mostra al Leeds City Museum, nel Regno Unito.

Il team ha quindi utilizzato queste misurazioni per stampare in 3D un tratto vocale artificiale, una laringe sintetica in pratica, attraverso il quale hanno prodotto suoni utilizzando un particolare dispositivo elettronico, con input equivalenti a note musicali. Lo strumento, se possiamo chiarmarlo così, è denominato Vocal Tract Organ.

 



Nesyamun, i cui doveri sacerdotali includevano il canto della liturgia quotidiana, può ancora una volta ‘parlare’. Naturalmente, la nuova ‘voce’ di Nesyamun è un'approssimazione e data la mancanza di registrazioni della sua voce e la degenerazione del suo corpo nel corso dei millenni, è impossibile sapere quanto sia accurata.

"Sebbene questo approccio abbia ampie implicazioni per la gestione del patrimonio e l'esposizione dei musei, la sua rilevanza è conforme alla convinzione fondamentale degli antichi egizi che ‘pronunciare il nome dei morti significa farli rivivere’", ha scritto il team nell’articolo pubblicato. "Dato il desiderio dichiarato da Nesyamun di far sentire la sua voce nell'aldilà per vivere per sempre, l'adempimento delle sue convinzioni attraverso la sintesi della sua funzione vocale ci consente di stabilire un contatto diretto con l'antico Egitto ascoltando un suono che non si sentiva da più di 3000 anni, conservato tramite mummificazione e ora restaurato con questa nuova tecnica".


Post popolari in questo blog

Migliori siti per giocare a poker online e trucchi validi

  Poker e web è sempre stato un legame molto solido e indissolubile: ci sono decine di statistiche ufficiali (a partire da Google Trends ) a dimostrarlo, e di fatto non c'è dubbio che la popolarità del poker sia crescente. Questo è avvenuto nel nostro paese, dati alla mano, fin dai tempi in cui videogame per il browser come la saga di Governor of Poker , Zynga Poker e Pokerstars i quali hanno finito per incrementare l' hype sul tema. Da tempo gli appassionati di questo gioco - considerato un vero e proprio sport in molti paesi mondiali -  sono alla ricerca dei migliori siti a tema,  per poter giocare online - e provare l'ebbrezza di farlo anche senza muoversi dalla propria casa: semplicemente avendo con un computer connesso a internet . Senza dimenticare che, per quello che riguarda il poker online gratis senza registrazione soldi finti, c'è chi cerca un modo per poter partecipare senza pagare , senza dover spendere un euro e poter giocare a poker online gratis . I

Tarocchi e amore: un legame indissolubile secondo Carl Gustav Jung

  Tarocchi, che passione! Fin troppo facile, forse, liquidarne ogni aspetto e considerarli alla stregua di credenze popolari. Se continuano ad essere letti, consultati e documentati deve sicuramente esserci un qualche interesse di fondo, che persevera fin dalla notte dei tempi (molto probabilmente almeno dalla metà dell'anno 1200).  Del resto, anche uno psicologo e psichiatra importante per lo sviluppo del pensiero moderno come Carl Gustav Jung arrivò a riconoscere nei tarocchi una forma interessantissima di ciò che veniva da lui chiamato " inconscio collettivo ". Tarocchi e fortuna. Tarocchi e il nostro futuro, così difficile da preventivare. Tarocchi e i nostri desideri. Tarocchi e vita lavorativa. Naturalmente, anche tarocchi e amore , soprattutto nei tempi distanzianti (e ancora anomali, pieni di vincoli su quello che possiamo fare e su chi possiamo o meno incontrare, inclusi i nostri cari) che siamo costretti a vivere. Il che significa: i tarocchi pot