Passa ai contenuti principali

Che cos'è un Moflin?

 

Prendi un gomitolo morbidoso di lana, aggiungi un pizzico di folle fantasia e chiudi serratamente gli occhi. Il risultato? Moflin. E' la nuova creazione di Vanguard Industries Inc., ispirata all'episodio di Star Trek The Trouble With Tribbles, gli adorabili "animaletti" trovati sulla nave Enterprise dal Capitano Kirk, Spok e altri membri dell'equipaggio. 

Moflin: il futuro animale domestico emotivo 

In questo periodo siamo tutti un po' in carenza di calore e contatto umano, poco da dire: la pandemia ha giocato un ruolo determinante in questo, e continuerà a giocarlo ancora per un lungo periodo. E allora un animaletto artificiale del genere potrebbe esserci d'aiuto?

La nuova creatura si chiama Moflin ed è dotata di una intelligenza artificiale, in grado di riprodurre qualsiasi emozione provata dall'essere umano. Un prototipo di animale domestico privo di espressione facciale, ma che a quanto pare basta la sua pelliccia morbida, i movimenti meccanici e la riproduzione di suoni per assolvere alla sua funzione. L'intenzione è stata quella di utilizzare Moflin per supportare tutte quelle persone - adulti e bambini - che hanno difficoltà a gestire le proprie emozioni. 

Moflin ha la capacità di valutare l'ambiente circostante grazie ai sensori di cui è dotato e potrebbe diventare il "nuovo animale domestico" per quelle persone che - a causa di gravi patologie che coinvolgono le emozioni - non possono prendersi cura di un vero animale. 

Sicuramente, l'avanzamento tecnologico ha il suo lato positivo ma la domanda che ci poniamo è la seguente: è davvero necessaria la tecnologia in determinati contesti? A risponderci saranno i risultati di Moflin: non potrà mai sostituire un abbraccio da parte di un altro essere umano, di fatto, ma almeno è un qualcosa che potrebbe ricordarcelo e non farcelo dimenticare, soprattutto.

Post popolari in questo blog

Huli jing: curiosità sullo spirito delle volpi nella cultura cinese

  Che siate pratici o meno della cultura asiatica, saprete che classicamente attribuiscono un forte valore mitologico e in alcuni casi religioso a spiriti di vario genere, molti dei quali hanno fattezze animali. Tra gli spiriti più famosi della cultura giapponese, divenuta popolare anche in occidente grazie a manga e anime, troviamo senza dubbio le Kitsune, spiriti di norma femminili dalle fattezze che ricordano le volpi. Ma la cultura giapponese non è l'unica che accenna a spiriti di questo genere: troviamo infatti un corrispettivo chiamato kumiho nella cultura coreana ed un parente estremamente simile chiamato huli jing o jiuweihu nella cultura cinese. La volpe a nove code La creatura mitologica che oggi conosciamo principalmente con il nome di Kitsune ha con tutta probabilità origine dalla cultura cinese, piuttosto che da quella giapponese, con il nome di huli jing. In particolare è nota la jiuweihu, la volpe a nove code, della quale si hanno testimonianze già nell'antichi

L'importanza del DPI per contrastare la diffusione del virus

La diffusione del virus ha creato un certo scompenso nella vita dei cittadini, un disagio che non sempre viene affrontato nel modo giusto. Il lockdown, infatti, ha esercitato vari effetti sulla popolazione, sia dal punto di vista sanitario che economico. Lavoratori fermi a casa, in smart working, e ospedali e reparti pieni sono i risvolti più positivi di questa situazione. Purtroppo, c'è chi il lavoro lo ha perso e in alcuni casi, ha perso molto di più. Alcune semplici regole dettate dal Ministero della Salute hanno, però, ci consentono di contribuire nel nostro piccolo a ridurre i contagi, e aiutare il personale specializzato a gestire l'emergenza. Oggi, un nuovo oggetto è entrato a far parte della nostra quotidianità, che dobbiamo avere sempre e obbligatoriamente: la mascherina, ovvero un DPI – dispositivo di protezione individuale – per contribuire a ridurre la diffusione del Covid-19. Perchè è importante contrastare il Coronavirus? Video e immagini, documenti e testimon

Il pendolo chimico di Briggs-Rauscher

 Dal giallo al blu scuro in pochissimi istanti. Guardare per credere!  

Edward Norton e Brad Pitt, oggi