Passa ai contenuti principali

Movida a Milano, alcuni consigli

Milano è senza ombra di dubbio una delle soluzioni migliori quando si parla di divertimento. Diamo uno sguardo ad alcuni suggerimenti che possono dare una mano a organizzare una serata di grande divertimento in compagnia dei propri amici.

Il capoluogo meneghino è senza ombra di dubbio la migliore soluzione in tal senso, dal momento che offre un gran numero di proposte, sia chic e glamour, che invece un po’ più classiche e meno raffinate. Insomma, a Milano è impossibile non divertirsi, ecco alcuni utili suggerimenti.

La serata in discoteca, tra Garibaldi e Corso Como

Non c’è ombra di dubbio che la migliore soluzione per chi è alla ricerca di un po’ di divertimento sia quella di stazionare, alla sera, tra Garibaldi e Corso Como. Si tratta, infatti, delle due zone più adatte per chi ama la vera e propria movida notturna. E se voleste poi proseguire il divertimento dopo la discoteca o trovare comunque un po’ di svago durante la serata, le escort di Milano presenti su Sexyguidaitalia rappresentano la soluzione migliore.

Ad ogni modo, per chi ama la movida notturna ci sono tante discoteche in questa zona da frequentare. Alcune sono decisamente note non solo entro i confini italiani, ma anche in ambito internazionale. >Basti pensare a locali come il Tocqueville 13, lo Shocking, l’Hollywood, ma anche lo Smoking Kills e il Pulp Club.

Happy hour chic e di tendenza? Tra Corso Como e Garibaldi ci sono tantissime soluzioni per restare sempre al passo con i tempi. Da non perdere anche la Caffetteria degli Atellani, che si trova in via della Moscova. Non ci siete ancora stati? Si tratta di uno spettacolare bookshop-caffetteria che è davvero molto apprezzato da tantissimi milanesi, per non parlare del Panino Giusto, una delle paninoteche più amate in tutta Milano.

Perché Brera e Corso Sempione sono due zone da scoprire di notte a Milano

Brera è uno dei quartieri del capoluogo meneghino più famosi, ospitando anche la ben nota Accademia, ma anche una meravigliosa Pinacoteca. Viene definito da più parti come il quartiere degli artisti. Da tantissimo tempo questa zona ha rappresentato una perfetta location di incontri tra personaggi molto famosi nel campo della cultura, così come dello spettacolo e della moda. Nelle ore serali, >nel quartiere di Brera si possono trovare tanti locali diversi, ispirati soprattutto a un’atmosfera molto internazionale.

Anche Corso Sempione è un’altra zona che merita di essere frequentata qualche volte durante le serate milanesi. Infatti, si tratta di un’area che spesso vede la presenza di tanti giovani in carriera, oltre che dirigenti e tanti altri professionisti che vogliono godersi nel migliore dei modi tutto il lato mondano della città meneghina. In questa zona ci sono numerosi locali di tendenza, che sono diventati celebri per degli aperitivi estremamente gustosi e per della buonissima musica.

Divertimento serale all’idroscalo

Si può considerare una parte periferica, ma di grande tendenza, del capoluogo lombardo. Sono ovviamente le serate della bella stagione, in modo specifico quella estiva, a vedere tanti giovani, e non, che frequentano l’Idroscalo, che si trasforma in location perfetta per ospitare un gran numero di discoteche all’aperto. Durante la stagione autunnale e invernale, invece tutto si trasforma e si muove nell’area di Viale Forlanini e, nei pressi della Circonvallazione dell’Idroscalo c’è l’opportunità di individuare un gran numero non solo di discoteche, ma anche di birrerie e di disco bar.

Il quartiere Isola

E se preferite optare per una nightlife decisamente più raffinata, ma che segue un po’ tutte le principali mode e tendenze, ecco che il quartiere Isola rappresenta una delle soluzioni più intriganti e innovative. In questa zona ci sono numerosi ristoranti giapponesi e locali in cui si può gustare dell’ottima musica jazz.

Post popolari in questo blog

Migliori siti per giocare a poker online e trucchi validi

  Poker e web è sempre stato un legame molto solido e indissolubile: ci sono decine di statistiche ufficiali (a partire da Google Trends ) a dimostrarlo, e di fatto non c'è dubbio che la popolarità del poker sia crescente. Questo è avvenuto nel nostro paese, dati alla mano, fin dai tempi in cui videogame per il browser come la saga di Governor of Poker , Zynga Poker e Pokerstars i quali hanno finito per incrementare l' hype sul tema. Da tempo gli appassionati di questo gioco - considerato un vero e proprio sport in molti paesi mondiali -  sono alla ricerca dei migliori siti a tema,  per poter giocare online - e provare l'ebbrezza di farlo anche senza muoversi dalla propria casa: semplicemente avendo con un computer connesso a internet . Senza dimenticare che, per quello che riguarda il poker online gratis senza registrazione soldi finti, c'è chi cerca un modo per poter partecipare senza pagare , senza dover spendere un euro e poter giocare a poker online gratis . I

Huli jing: curiosità sullo spirito delle volpi nella cultura cinese

  Che siate pratici o meno della cultura asiatica, saprete che classicamente attribuiscono un forte valore mitologico e in alcuni casi religioso a spiriti di vario genere, molti dei quali hanno fattezze animali. Tra gli spiriti più famosi della cultura giapponese, divenuta popolare anche in occidente grazie a manga e anime, troviamo senza dubbio le Kitsune, spiriti di norma femminili dalle fattezze che ricordano le volpi. Ma la cultura giapponese non è l'unica che accenna a spiriti di questo genere: troviamo infatti un corrispettivo chiamato kumiho nella cultura coreana ed un parente estremamente simile chiamato huli jing o jiuweihu nella cultura cinese. La volpe a nove code La creatura mitologica che oggi conosciamo principalmente con il nome di Kitsune ha con tutta probabilità origine dalla cultura cinese, piuttosto che da quella giapponese, con il nome di huli jing. In particolare è nota la jiuweihu, la volpe a nove code, della quale si hanno testimonianze già nell'antichi

Tarocchi e amore: un legame indissolubile secondo Carl Gustav Jung

  Tarocchi, che passione! Fin troppo facile, forse, liquidarne ogni aspetto e considerarli alla stregua di credenze popolari. Se continuano ad essere letti, consultati e documentati deve sicuramente esserci un qualche interesse di fondo, che persevera fin dalla notte dei tempi (molto probabilmente almeno dalla metà dell'anno 1200).  Del resto, anche uno psicologo e psichiatra importante per lo sviluppo del pensiero moderno come Carl Gustav Jung arrivò a riconoscere nei tarocchi una forma interessantissima di ciò che veniva da lui chiamato " inconscio collettivo ". Tarocchi e fortuna. Tarocchi e il nostro futuro, così difficile da preventivare. Tarocchi e i nostri desideri. Tarocchi e vita lavorativa. Naturalmente, anche tarocchi e amore , soprattutto nei tempi distanzianti (e ancora anomali, pieni di vincoli su quello che possiamo fare e su chi possiamo o meno incontrare, inclusi i nostri cari) che siamo costretti a vivere. Il che significa: i tarocchi pot

Un bellissimo gufo di montagna