Passa ai contenuti principali

4 curiosità imperdibili sul mondo del Giappone

Da tempo il Giappone è uno dei paesi più citati nelle opere letterarie oltre che nella cultura popolare: si tratta di una meta molto ambita anche dai turisti, in effetti, E sicuramente a ragione data la grande varietà di attrazioni e di eventi culturali che è possibile apprezzare al suo interno. 

Tra le tante cose interessanti che possiamo individuare in questo paese - che occupa una superficie di poco meno di 378.000 km quadrati, contando oltre 125 milioni di abitanti (stima del 2021) - ne abbiamo individuato cinque diverse che siamo abbastanza sicuri che vi potranno piacere.

Onsen, il bagno termale giapponese

Once and indica letteralmente l'acqua termale, ed è tipicamente caratterizzato da un paesaggio naturale come quello che possiamo apprezzare nella foto qui sopra. Gli onsen sono estremamente popolari in Giappone, e vengono sfruttati sia per scopi terapeutici che per il semplice (e spesso sottovalutato) relax. Ci sono vari tipi di onsen, tra cui ad esempio quelli alimentati da acque sulfuree, solfato-calciche e salso-magnesiache e i cosiddetti "rotenburo" (vedi qui, ad esempio, per altre informazioni).

By Chris 73 / Wikimedia Commons, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=13985

La cucina giapponese: sushi, ramen, tempura

Riso, noodle o frittura? Sushi, ramen e tempura sono piatti tradizionali giapponesi tra i più noti e citati nella cultura popolare, dai film fino alle serie TV, ma sono effettivamente diversi l'uno dall'altro. Il sushi è un piatto della cucina tradizionale giapponese costituito da riso, che viene poi condito con aceto di riso, zucchero e sale, accompagnato da pesce crudo, frutti di mare, uova, avocado, verdure di vario genere. Il sushi viene tipicamente servito accompagnato da salsa wasabi, soia e/o alga nori. 

Il ramen, invece, è un piatto a base di noodle caldo in brodo di carne o pesce, accompagnato da verdure, cipolle, carne o uova. Si tratta di un piatto originario del Nord della Cina, in effetti, ma ad oggi esistono molte varietà di questa pietanza in Giappone, ciascuna con un proprio brodo e condimenti unici nel loro genere. Infine la tempura è un tipo di frittura in pastella leggera, costituito da pesce, verdure e/o gamberi. Anche qui abbiamo un piatto cinese e/o portoghese che è diventato popolare in Giappone già nel Sedicesimo secolo, adattandosi alle tradizioni locali.

Le arti marziali giapponesi: kendo, karate e judo

Tanta confusione indotta dalla cultura pop, in questo caso, oltre che da film molto popolari estremamente fuorvianti (per non dire peggio). Diciamo poi che kendo, judo e karate sono riconducibili ad origini e stili molto diversi tra di loro: il kendo, ad esempio, è un'arte marziale del Giappone basata sull'uso della spada di bambù chiamata "shinai", e sull'uso di appositi, caratteristic proteggi-testa e proteggi-mani chiamati "men" e "kote" . Il Kendo si concentra sullo sviluppo della forza mentale, della disciplina e dell'onore attraverso l'allenamento e le varie competizioni, ed è noto storicamente come "l'arte della spada".

Il Karate è un'arte marziale giapponese basata sull'uso delle mani e dei piedi al fine di provare a colpire e bloccare l'avversario. Esso si concentra sullo sviluppo della forza fisica, dell'agilità e della flessibilità mediante uno specifico allenamento e, anche qui, varie forme di competizione. Il judo, infine, è un'arte marziale basata sull'uso delle leve e del sapere attutire le cadute al fine di controllare e avere la meglio sul proprio opponente. Si tratta anche qui di uno sport basato sul raggiungimento e lo sviluppo di una considerevole forza mentale, mediante rigore fisico e formale. Il nome judo significa, letteralmente, "la via della flessibilità".

La cultura dei fiori

 In questo caso la parola chiave è ikebana: una parola molto antica che significa letteralmente "composizione floreale". Si tratta di una forma di arte decorativa che fa uso di fiori e piante, al fine creare composizioni esteticamente piacevoli e armoniose. L'ikebana possiede origini antichissime ed è una delle cose più affascinanti che caratterizzano la cultura e tradizione giapponese: e si è sviluppata come forma di vero e proprio culto, dove i fiori venivano utilizzati per rappresentare il divino. Con il tempo, l'ikebana è diventata un'arte anche un po più formale, e si è evoluta in diverse scuole e stili, ognuno con le proprie regole e tecniche. Per approfondir,e puoi leggere questo articolo di Volcanohub.

 

 

Post popolari in questo blog

Migliori siti per giocare a poker online e trucchi validi

  Poker e web è sempre stato un legame molto solido e indissolubile: ci sono decine di statistiche ufficiali (a partire da Google Trends ) a dimostrarlo, e di fatto non c'è dubbio che la popolarità del poker sia crescente. Questo è avvenuto nel nostro paese, dati alla mano, fin dai tempi in cui videogame per il browser come la saga di Governor of Poker , Zynga Poker e Pokerstars i quali hanno finito per incrementare l' hype sul tema. Da tempo gli appassionati di questo gioco - considerato un vero e proprio sport in molti paesi mondiali -  sono alla ricerca dei migliori siti a tema,  per poter giocare online - e provare l'ebbrezza di farlo anche senza muoversi dalla propria casa: semplicemente avendo con un computer connesso a internet . Senza dimenticare che, per quello che riguarda il poker online gratis senza registrazione soldi finti, c'è chi cerca un modo per poter partecipare senza pagare , senza dover spendere un euro e poter giocare a poker online gratis . I

Huli jing: curiosità sullo spirito delle volpi nella cultura cinese

  Che siate pratici o meno della cultura asiatica, saprete che classicamente attribuiscono un forte valore mitologico e in alcuni casi religioso a spiriti di vario genere, molti dei quali hanno fattezze animali. Tra gli spiriti più famosi della cultura giapponese, divenuta popolare anche in occidente grazie a manga e anime, troviamo senza dubbio le Kitsune, spiriti di norma femminili dalle fattezze che ricordano le volpi. Ma la cultura giapponese non è l'unica che accenna a spiriti di questo genere: troviamo infatti un corrispettivo chiamato kumiho nella cultura coreana ed un parente estremamente simile chiamato huli jing o jiuweihu nella cultura cinese. La volpe a nove code La creatura mitologica che oggi conosciamo principalmente con il nome di Kitsune ha con tutta probabilità origine dalla cultura cinese, piuttosto che da quella giapponese, con il nome di huli jing. In particolare è nota la jiuweihu, la volpe a nove code, della quale si hanno testimonianze già nell'antichi

Tarocchi e amore: un legame indissolubile secondo Carl Gustav Jung

  Tarocchi, che passione! Fin troppo facile, forse, liquidarne ogni aspetto e considerarli alla stregua di credenze popolari. Se continuano ad essere letti, consultati e documentati deve sicuramente esserci un qualche interesse di fondo, che persevera fin dalla notte dei tempi (molto probabilmente almeno dalla metà dell'anno 1200).  Del resto, anche uno psicologo e psichiatra importante per lo sviluppo del pensiero moderno come Carl Gustav Jung arrivò a riconoscere nei tarocchi una forma interessantissima di ciò che veniva da lui chiamato " inconscio collettivo ". Tarocchi e fortuna. Tarocchi e il nostro futuro, così difficile da preventivare. Tarocchi e i nostri desideri. Tarocchi e vita lavorativa. Naturalmente, anche tarocchi e amore , soprattutto nei tempi distanzianti (e ancora anomali, pieni di vincoli su quello che possiamo fare e su chi possiamo o meno incontrare, inclusi i nostri cari) che siamo costretti a vivere. Il che significa: i tarocchi pot

Un bellissimo gufo di montagna